Informativa sull'utilizzo dei cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Accetto

Indice degli autori

Orlando Francesco

• Critico letterario, teorico della letteratura e musicologo, Orlando si è laureato presso l’Università di Pisa nel 1960. Ha insegnato a Napoli (1970-1975), Venezia (1975-1982) e Pisa, sia presso la Scuola NormaleSuperiore che all’Università. Esperto di teoria della letteratura e letteratura francese, Orlando è stato discepolo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, a cui ha dedicato saggi e monografie, tra cui: Ricordo di Lampedusa (1962), Da distanze diverse (1996) e L’intimità e la storia. Lettura del «Gattopardo» (1998). Nel “ciclo freudiano”, Orlando ha elaborato la propria teoria della letteratura, armonizzando psicoanalisi, strutturalismo e storicismo: ha lavorato al ciclo negli anni che vanno dal 1968 al 1980, pubblicando quattro testi. Questi lavori sono oggi reperibili in nuove edizioni: Due letture freudiane: Fedra e il Misantropo (1990), Per una teoria freudiana della letteratura (1992), Illuminismo, barocco e retorica freudiana (1997). Nel 1994, Orlando ha pubblicato un fortunato volume sulla critica tematica intitolato Gli oggetti desueti nelle immagini della letteratura. La sua attività di critico letterario si è sempre accompagnata al suo lavoro sulla musica classica e l’opera: va ricordata, in particolare, la sua attenzione per Wagner, autore a cui ha dedicato numerosi saggi e articoli.

• literary critic, literary theorist and musicologist, Orlando graduated from the University of Pisa in 1960. He taught in Naples (1970-1975); Venice (1975-1982) and Pisa, both at the Scuola Normale Superiore and at University. Expert in theory of literature and French literature, he was a student of Giuseppe Tomasi di Lampedusa, to whom he dedicated essays and books, among which Ricordo di Lampedusa (1962), Da distanze diverse (1996) and L’intimità e la storia. Lettura del «Gattopardo» (1998). In his “Freudian cycle”, on which he worked from 1968 to 1980, Orlando elaborated his own theory of literature, harmonizing psychoanalysis, structuralism and historicism. New editions of those books are now available: Due letture freudiane: Fedra e il Misantropo (1990), Per una teoria freudiana della letteratura (1992) and Illuminismo, barocco e retorica freudiana (1997). In 1994, Orlando published a fortuitous book on thematic criticism: Obsolete Objects in the Literary Imagination. His activity as literary critic was always accompanied by his work on classical music and opera: in particular, he published numerous essays and articles about Wagner.

Francesco Orlando - (Palermo 1934-Pisa 2010)