Informativa sull'utilizzo dei cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Accetto

L’umorismo non è donna: un Made in Italy intramontabile

• Negli anni Sessanta-Settanta tutti i principali filoni del cinema italiano continuano a proporre un’immagine della femminilità conservatrice e statica, che esercita sempre un certo fascino sul pubblico internazionale, specie americano. Solo il settore della commedia scuote le convenzioni, grazie allo spirito e all’ironia di alcune attrici, capaci di sovvertire la tradizionale visione dei sessi. Una visione però mai scalzata del tutto, che ora incombe più che mai sulle nostre commedie (dalle più leggere alle più complesse) e che più che mai risulta congeniale al cinema americano, dove l’umorismo femminile ha meno spazio che in passato: una fase di regresso i cui sviluppi restano incerti.

• Throughout the Sixties and the Seventies all the Italian main cinematographic genres go on presenting a conservative, static image of womanhood, an image which always wields some charm over the international audience, especially the American one. Only comic cinema shakes the usual conventions, thanks to the wit and the irony of some actresses able to overturn the traditional vision of sexes. But this vision has never been totally undermined, and nowadays hangs more than ever over the Italian comedies (from the lightest to the most complex ones), looking more than ever congenial to American cinema, which allows female humour less room than it used to do: a regressive phase whose developments keep uncertain.

Documento senza titolo

Scarica l'articolo completo

Articolo completo

Fai clic sull'icona del file a lato per scaricare l'articolo completo in formato Acrobat PDF.

Acquista questo articolo

Per acquistare solo questo articolo, fai clic sul pulsante e sarai reindirizzato sul sito Casalini nel quale potrai effettuare l'acquisto e scaricare il singolo articolo.

Abbonati alla rivista

Se vuoi abbonarti, o vuoi regalare l'abbonamento alla rivista per un anno, fai clic sul pulsante e sarai reindirizzato sul sito Palumboeditore dove potrai richiedere l'abbonamento.

allegoria68

Allegoria n.68

È così magica l’Italia, che non si è sicuri che esista davvero. (Gabriel García Márquez, 1987)

sommario

Di seguito è disponibile l'indice completo del numero diviso per le sezioni tematiche della rivista.
Fai clic su un titolo di sezione per espandere l'indice degli articoli contenuti.

Il tema: Conoscere l’Italia contemporanea. Indagine sul Made in Italy

Il film in questione

Tremila battute