Informativa sull'utilizzo dei cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Accetto

Paolo Sorrentino, "La grande bellezza" (2013)

Daniele Balicco

1. Il 21 maggio 2013 viene presentato al Festival di Cannes La grande bellezza di Paolo Sorrentino, unico film italiano in competizione. È la prima proiezione, quella per la stampa. Il film viene accolto con nove minuti di applausi. Il giudizio di gran parte della critica internazionale è buono, con eccezione della stampa francese. «Le Monde» e «Positif» bocciano il film, senza neppure vederlo. Vincent Malausa, dalle pagine della più prestigiosa rivista francese di critica cinematografica, i «Cahiers du Cinéma », si domanda per quale ragione un regista insulso come Sorrentino sia sempre in competizione in un festival prestigioso come quello di Cannes:

La presenza assidua di Sorrentino a Cannes (tutti i suoi film in competizione a partire da Le Conseguenze dell’amore nel 2004) resta un mistero e una gag ricorrente. Il titolo pretenzioso del suo sesto film, La grande bellezza, ci costringe a porci ironicamente una domanda: esiste qualcosa di più brutto di un film di Sorrentino?

Anche nel numero di giugno dei «Cahiers», Malausa interviene, insieme a Jean Sébastien Chauvin, sulla Grande Bellezza in una sezione della rivista che, a Festival terminato, fa un bilancio dei film, raggruppandoli per tematiche. Sotto la categoria “Aristos”, troviamo due film italiani: La grande bellezza e Un castello in Italia di Valeria Bruni Tedeschi.

Documento senza titolo

Scarica l'articolo completo

Articolo completo

Fai clic sull'icona del file a lato per scaricare l'articolo completo in formato Acrobat PDF.

Acquista questo articolo

Per acquistare solo questo articolo, fai clic sul pulsante e sarai reindirizzato sul sito Casalini nel quale potrai effettuare l'acquisto e scaricare il singolo articolo.

Abbonati alla rivista

Se vuoi abbonarti, o vuoi regalare l'abbonamento alla rivista per un anno, fai clic sul pulsante e sarai reindirizzato sul sito Palumboeditore dove potrai richiedere l'abbonamento.

allegoria68

Allegoria n.68

È così magica l’Italia, che non si è sicuri che esista davvero. (Gabriel García Márquez, 1987)

sommario

Di seguito è disponibile l'indice completo del numero diviso per le sezioni tematiche della rivista.
Fai clic su un titolo di sezione per espandere l'indice degli articoli contenuti.

Il tema: Conoscere l’Italia contemporanea. Indagine sul Made in Italy

Il film in questione

Tremila battute