Informativa sull'utilizzo dei cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Accetto

Roberto Bolaño, 2666 - La macchina dell’oscurità

  • 2666 è una macchina di oscurità. Il romanzo procede per dispersione, ripetizione, incompletezza: anche quando tutto sembra ingranare, i conti non tornano. Lo scrittore Arcimboldi, oggetto delle indagini di cinque critici, compare senza che nessuno di loro l’abbia trovato; i delitti di Santa Teresa, di cui è accusato suo nipote, non hanno un colpevole; le vicende si collegano per analogie enigmatiche. Non esiste alcun senso generale. Eppure, Bolaño non è un nichilista: il narratore cerca la comunione con i suoi personaggi, e difende il valore precario, ma incancellabile, delle loro individualità. La sua saggezza sta in una forma di malinconia che non si arrende all’insensatezza che mette in scena.
  • 2666 is a machinery fuelled by obscurity. The novel expands through dispersion, repetition and incompleteness: even when every piece seems to fit, figures don’t add up. The writer Arcimboldi, target of the investigations of five critics, appears without anyone of them succeeding in finding him; the Santa Teresa crimes, attributed to his nephew, do not have an actual culprit; incidents follow one another according to enigmatic analogies. An overall logic is clearly missing. Yet Bolaño does not come off as a nihilist: the narrator yearns for a communion with his characters, and struggles for their precarious, yet uncontestably worthy individualities. He imparts a melancholic wisdom, which resists the senselessness of the scenario he depicts.
Documento senza titolo

Scarica l'articolo completo

Articolo completo

Fai clic sull'icona del file a lato per scaricare l'articolo completo in formato Acrobat PDF.

Acquista questo articolo

Per acquistare solo questo articolo, fai clic sul pulsante e sarai reindirizzato sul sito Casalini nel quale potrai effettuare l'acquisto e scaricare il singolo articolo.

Abbonati alla rivista

Se vuoi abbonarti, o vuoi regalare l'abbonamento alla rivista per un anno, fai clic sul pulsante e sarai reindirizzato sul sito Palumboeditore dove potrai richiedere l'abbonamento.

allegoria71-72

Allegoria n.71-72

Il ritorno al realismo nella narrativa contemporanea costituisce una "specola" dalla quale osservare a ritroso alcuni momenti della storia precedente.

(Christian Rivoletti, Massimiliano Tortora)

sommario

Di seguito è disponibile l'indice completo del numero diviso per le sezioni tematiche della rivista.
Fai clic su un titolo di sezione per espandere l'indice degli articoli contenuti.

Il tema: Forme del realismo nella letteratura italiana tra modernismo e contemporaneità

Teoria e critica

Il presente

Il libro in questione

Canone contemporaneo

Tremila battute