Informativa sull'utilizzo dei cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Accetto

Forma ibrida e logica poetica: il realismo in Gomorra di Roberto Saviano

  • Tramite un’indagine che si richiama a postulati di narratologia e alle categorie di finzionalità/non finzionalità, e attraverso una serie di raffronti mirati con opere di altri autori (Sciascia, Capote, Carrère e Primo Levi), il saggio esplora il funzionamento della forma ibrida del testo di Gomorra e le sue caratteristiche “letterarie”, in quanto chiavi del successo del libro. Il confronto con In Cold Blood e con L’Adversaire permettono di evidenziare, all’interno di un genere (il non-fiction novel) soltanto apparentemente omogeneo, funzioni ed effetti differenti legati alla presenza (o assenza) del narratore in prima persona. Il processo di “espansione di significato”, carat- teristica propria di qualsiasi grande opera poetica, viene potenziato in Gomorra dalla costruzione di una forma ibrida particolare, nella quale narrazione-testimonianza e fattualità dei dati si intrecciano in un’unica logica, capace di coinvolgere emotivamente il lettore e di spingerlo alla riflessione.
  • Based on an analysis build upon the narratological principles and the categories fiction/non-fiction, as well as on a range of specific comparisons with other authors (Leonardo Sciascia, Truman Capote, Emmanuel Carrère and Primo Levi), this essay explores the way the hybrid form of the text Gomorrah works and considers its “literary” characteristics as the key of the book’s success. The comparison with In Cold Blood and L’Adversaire allows to emphasize the different ways the text functions and the effects regarding the presence (or absence) of the first-person narrator within the merely seemingly homogenous genre (the non- fiction novel). The process of the “expansion of meaning”, a proper characteristic of every great poetic work, is intensified in Gomorrah by means of the construction of a special hybrid form, where autobiographical narration and the factuality of data are interwoven to form a single logic, which is capable of involving the reader emotionally and to induce an active reflection on the subject.
Documento senza titolo

Scarica l'articolo completo

Articolo completo

Fai clic sull'icona del file a lato per scaricare l'articolo completo in formato Acrobat PDF.

Acquista questo articolo

Per acquistare solo questo articolo, fai clic sul pulsante e sarai reindirizzato sul sito Casalini nel quale potrai effettuare l'acquisto e scaricare il singolo articolo.

Abbonati alla rivista

Se vuoi abbonarti, o vuoi regalare l'abbonamento alla rivista per un anno, fai clic sul pulsante e sarai reindirizzato sul sito Palumboeditore dove potrai richiedere l'abbonamento.

allegoria71-72

Allegoria n.71-72

Il ritorno al realismo nella narrativa contemporanea costituisce una "specola" dalla quale osservare a ritroso alcuni momenti della storia precedente.

(Christian Rivoletti, Massimiliano Tortora)

sommario

Di seguito è disponibile l'indice completo del numero diviso per le sezioni tematiche della rivista.
Fai clic su un titolo di sezione per espandere l'indice degli articoli contenuti.

Il tema: Forme del realismo nella letteratura italiana tra modernismo e contemporaneità

Teoria e critica

Il presente

Il libro in questione

Canone contemporaneo

Tremila battute