Informativa sull'utilizzo dei cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Accetto

Discorso sul mondo e discorso sull’io: forme della narrazione e istanze poetiche nei romanzi in versi italiani dal 1959 ai giorni nostri

Benché sia evidente una tendenza narrativa nella più recente poesia italiana, critici e studiosi trascurano ancora l’aspetto del romanzo in versi. Il presente articolo cerca di far luce sulle principali caratteristiche del romanzo in versi contemporaneo in Italia, analizzando un corpus esemplare di tredici testi pubblicati tra il 1959 e il 2014. Da uno studio sulle connessioni tra macrostrutture narrative e istanze poetiche, il romanzo in versi italiano appare una sorta di “zona franca” tra romanzo e lirica in cui gli autori tentano di superare i limiti che percepiscono nell’odierna prassi poetica; nello specifico, espandendo dall’interno alcune macro-strutture narrative, essi tentano di produrre un discorso ideologico sul mondo e sull’esistenza e/o una ricerca introspettiva su se stessi.

Despite an evident narrative trend in recent Italian poetry, the novel in verse has almost been ignored by academics and critics. This article attempts to clarify the main features of the contemporary Italian novel in verse, analyzing a group of twelve representative texts published from 1959 to 2014. By studying the connections between narrative macro-structures and poetic requirements the Italian novel in verse turns out to be a free zone between novel and poetry in which the authors try to overcome the limitations which they perceive in the contemporary poetic patterns. In particular, by expanding narrative macro- structures from within, they aim at producing an ideological speech on existence and society and/or a personal introspective research.

 

Acquista il numero di Allegoria 73

Per acquistare l'intero numero della rivista, in formato digitale (PDF), fai clic sul pulsante e sarai reindirizzato sul sito Scuolabook nel quale potrai effettuare l'acquisto.

Per acquistare l'intero numero della rivista, in formato cartaceo, fai clic sul pulsante e sarai reindirizzato sul sito Palumboeditore dal quale potrai effettuare l'acquisto.

Abbonati alla rivista

Se vuoi abbonarti, o vuoi regalare l'abbonamento alla rivista per un anno, fai clic sul pulsante e sarai reindirizzato sul sito Palumboeditore dove potrai richiedere l'abbonamento.

allegoria73

Copertina 73.png

"Io, io el Lila, noi due con quelle capacità che insieme - solo insieme - avevamo di prendere la massa di colori, di rumori, di cose e persone, e raccontarcela e darle forza".

(Elena Ferrante, L'amica geniale)

 

"Voglio che lei ci sia, scrivo per questo. Voglio che cancelli, che aggiunga, che collabori alla nostra storia rovesciandoci dentro, secondo il suo estro, le cose che sa, che ha detto o che ha pensato".

(Elena Ferrante, Storia di chi fugge e di chi resta)

sommario

Di seguito è disponibile l'indice completo del numero diviso per le sezioni tematiche della rivista.
Fai clic su un titolo di sezione per espandere l'indice degli articoli contenuti.

Teoria e critica

Il libro in questione

Tremila battute