Informativa sull'utilizzo dei cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Accetto

Unplotting tragedy. Il fazzoletto rosa e la trama di Adam Bede

Nel 1859 George Eliot pubblica il suo primo romanzo, Adam Bede, che segna non solo la sua nascita come autrice di successo ma anche l’esordio di un progetto artistico basato sulla netta critica di alcune strutture tradizionali che dominavano la produzione romanzesca della sua epoca, prima tra tutte la costruzione drammatica della trama. Attraverso l’analisi di un dettaglio apparentemente superfluo come il fazzoletto di Hetty Sorrel, il saggio si propone di rintracciare quei meccanismi formali che Eliot manipola o scardina al fine di proporre una narrazione capace di aderire alla sua particolare visione del mondo, in linea con i risultati più consapevoli del realismo della sua generazione.

In 1859 George Eliot published her first novel, Adam Bede, which marked not only her emergence as a successful writer but also the debut of an artistic project based upon strong criticism towards some dominant traditional structures of the novelistic writing at her time, first of all, the dramatic construction of the plot. Starting from the analysis of a seemingly redundant detail Hetty Sorrel’s handkerchief this essay tries to track down some of the formal strategies Eliot manipulates or unhinges in order to produce a form of narration fitting her peculiar worldview, and as thought out as the main realistic works of her generation.

Documento senza titolo

Scarica l'articolo completo

Articolo completo

Fai clic sull'icona del file a lato per scaricare l'articolo completo in formato Acrobat PDF.

Acquista questo articolo

Per acquistare solo questo articolo, fai clic sul pulsante e sarai reindirizzato sul sito Casalini nel quale potrai effettuare l'acquisto e scaricare il singolo articolo.

Abbonati alla rivista

Se vuoi abbonarti, o vuoi regalare l'abbonamento alla rivista per un anno, fai clic sul pulsante e sarai reindirizzato sul sito Palumboeditore dove potrai richiedere l'abbonamento.

allegoria73

Copertina 73.png

"Io, io el Lila, noi due con quelle capacità che insieme - solo insieme - avevamo di prendere la massa di colori, di rumori, di cose e persone, e raccontarcela e darle forza".

(Elena Ferrante, L'amica geniale)

 

"Voglio che lei ci sia, scrivo per questo. Voglio che cancelli, che aggiunga, che collabori alla nostra storia rovesciandoci dentro, secondo il suo estro, le cose che sa, che ha detto o che ha pensato".

(Elena Ferrante, Storia di chi fugge e di chi resta)

sommario

Di seguito è disponibile l'indice completo del numero diviso per le sezioni tematiche della rivista.
Fai clic su un titolo di sezione per espandere l'indice degli articoli contenuti.

Teoria e critica

Il libro in questione

Tremila battute