Informativa sull'utilizzo dei cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Accetto

Il punto sulla critica tematica

Permettetemi di affrontare, sia pur brevemente, le questioni riguardanti teoria e metodi della ricerca tematica. Voi tutti sapete che la ricerca tematica ha goduto a lungo di cattiva fama, soprattutto nei decenni in cui hanno dominato, nella teoria letteraria, il formalismo e lo strutturalismo.

Roman Jakobson la chiamava con disprezzo la «critica del cavallo », alludendo alle noiose e spesso inutili ricerche di raccolta di materiali e classificazione di dati grezzi del lavoro letterario cari alla critica positivistica (il tema del cavallo nella poesia cavalleresca, cavalli e cavallerizzi nel romanzo vittoriano, ecc.). Poi, negli ultimi due decenni, c’è stato quello che nel titolo di un’importante raccolta di saggi teorici, il critico tedesco-americano Werner Sollors ha chiamato The Return of Thematic Criticism (1993).

Si è assistito a delle vere e proprie conversioni, come quella di Claude Brémond, autore a suo tempo di una estremamente formalistica e astratta Logique du récit (1973, trad. it. 1977), e poi divenuto promotore di studi tematici, sia a livello teorico, con saggi e la cura di volumi e numeri speciali di riviste, insieme con Thomas Pavel, Joshua Landy e Cesare Segre, e il lancio della formula «la fin d’un anathème » (1985, trad. it. 2003; 1988; 1989; 1995), sia con applicazioni pratiche, come l’analisi tematica delle Mille e una notte (1991, trad. it. 1997).

Documento senza titolo

Scarica l'articolo completo

Articolo completo

Fai clic sull'icona del file a lato per scaricare l'articolo completo in formato Acrobat PDF.

Abbonati alla rivista

Se vuoi abbonarti, o vuoi regalare l'abbonamento alla rivista per un anno, fai clic sul pulsante e sarai reindirizzato sul sito Palumboeditore dove potrai richiedere l'abbonamento.

allegoria58

Allegoria n.58

«È necessario, capisce? In tutto questo la sofferenza umana non deve contare niente». «Sì, ma comunque qualcosa conta».

Era questo che non riuscivo ad afferrare: l’enorme, assoluta sproporzione tra la facilità con cui si può uccidere e la grande fatica che si deve fare a morire. Per noi era un’altra sporca giornata di lavoro; per loro la fine di tutto.

(Jonathan Littell, Le Benevole)

sommario

Di seguito è disponibile l'indice completo del numero diviso per le sezioni tematiche della rivista.
Fai clic su un titolo di sezione per espandere l'indice degli articoli contenuti.

Il tema: La critica tematica oggi

Teoria e critica

Il presente

Canone contemporaneo

Il libro in questione

Insegnare letteratura

Tremila battute