Informativa sull'utilizzo dei cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Accetto

Istruzione e cultura nell’«assedio del presente»

• Anche in Italia si è compiuto il passaggio a una civiltà basata sui media di massa. Il mutamento tecnologico ne porta con sé uno culturale: la nuova cultura umanistica diffusa dai media contesta il primato della cultura tradizionale. La scuola e l’università sono i soli luoghi dove si mantiene il ruolo centrale della parola e dove si difende la cultura del libro. Le istituzioni educative e la cultura umanistica tradizionale sembrano però sul punto di cedere sotto L’assedio del presente. Ma questa metafora è adatta per descrivere la trasformazione in corso? Per vedere le cose diversamente, basta paragonare la nostra cultura a una città: la cultura del libro è il suo centro storico, al di là del quale si estende la cultura mediatica. Il compito della scuola e dell’università è offrire agli abitanti di questa città le conoscenze necessarie per farsi una “mappa” e imparare a muoversi.

• The transition to a civilization based on mass media has been recently accomplished in Italy, too. This technological transformation implies also a cultural one: the “new humanistic culture” spread by mass media challenges the supremacy of the traditional one. Only in school and at the university is written culture still of central importance: yet it is surrendering to the “siege of the present”. Still, is this metaphor able to describe the transformation we are living through? In order to see things in a different way, we can compare our culture to a city. The book culture is like its centre, beyond whose borders the media culture spreads. The school and university should provide the inhabitants with the necessary knowledge to build a “map”, in order to move freely around the city.

Documento senza titolo

Scarica l'articolo completo

Articolo completo

Fai clic sull'icona del file a lato per scaricare l'articolo completo in formato Acrobat PDF.

Acquista questo articolo

Per acquistare solo questo articolo, fai clic sul pulsante e sarai reindirizzato sul sito Casalini nel quale potrai effettuare l'acquisto e scaricare il singolo articolo.

Abbonati alla rivista

Se vuoi abbonarti, o vuoi regalare l'abbonamento alla rivista per un anno, fai clic sul pulsante e sarai reindirizzato sul sito Palumboeditore dove potrai richiedere l'abbonamento.

allegoria59

Allegoria n.59

Più la necessità viene ad essere socialmente sognata, più il sogno diviene necessario.

Lo spettacolo è il cattivo sogno della moderna società incatenata, che non esprime in definitiva se non il proprio desiderio di dormire.

Lo spettacolo è il guardiano di questo sonno.

(Guy Debord, La Società dello Spettacolo)

sommario

Di seguito è disponibile l'indice completo del numero diviso per le sezioni tematiche della rivista.
Fai clic su un titolo di sezione per espandere l'indice degli articoli contenuti.

Teoria e critica

Il presente - Chiusura e assedio del presente

Canone contemporaneo

Il libro in questione

Insegnare letteratura

Tremila battute

Repliche