Informativa sull'utilizzo dei cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Accetto

La letteratura e il male. «Resistere non serve a niente» di Walter Siti

Nella prima parte, il saggio analizza Resistere non serve a niente di Walter Siti soffermandosi in particolare su alcune sue esibite e apparentemente innovative caratteristiche strutturali, da ricondurre in parte a un modello letterario latente, Fabrizio Lupo di Carlo Coccioli, che ne chiarisce importanti implicazioni formali. La seconda parte collauda il sistema dei personaggi di Resistere non serve a niente nel quadro del rapporto più generale tra romanzo, etica e politica, situando l’opera di Walter Siti dalla parte di un realismo contemporaneo difficilmente riducibile a giudizi di tipo morale.

 

The first part of the essay analyses Walter Siti’s Resistere non serve a niente focusing on its main and apparently innovative narrative patterns, the most important of which could be enlightened by and fully understood on the basis of a precise literary source: Carlo Coccioli’s Fabrizio Lupo. The second half of the essay explores Siti’s work from the perspective of the interactions between modern literature, ethics and politics, emphasizing the role of ambivalence and ambiguity in the novelist’s crucial endeavour to comprehend the world, to understand its primary truth or meaning.

 

Documento senza titolo

Scarica l'articolo completo

Articolo completo

Fai clic sull'icona del file a lato per scaricare l'articolo completo in formato Acrobat PDF.

Acquista questo articolo

Per acquistare solo questo articolo, fai clic sul pulsante e sarai reindirizzato sul sito Casalini nel quale potrai effettuare l'acquisto e scaricare il singolo articolo.

Abbonati alla rivista

Se vuoi abbonarti, o vuoi regalare l'abbonamento alla rivista per un anno, fai clic sul pulsante e sarai reindirizzato sul sito Palumboeditore dove potrai richiedere l'abbonamento.

allegoria65-66

Allegoria n.65-66

La crisi della critica ha molte facce e coinvolge contemporaneamente lo statuto della disciplina, con le sue implicazioni ideologiche, le istituzioni nelle quali essa viene praticata e trasmessa (università, scuola, editoria, giornalismo), la condizione sociale di chi la esercita. Anche per questo, la consapevolezza che della crisi hanno i critici varia a seconda del punto di vista. Quale che sia la posizione di ciascuno, non si può dubitare che una ragione di crisi è la scarsa opportunità di confronto autentico; e che ogni spazio o ragione di dialogo e di scambio collaborano a dare un senso e una legittimità al nostro lavoro.

sommario

Di seguito è disponibile l'indice completo del numero diviso per le sezioni tematiche della rivista.
Fai clic su un titolo di sezione per espandere l'indice degli articoli contenuti.

Il tema: La critica letteraria oggi

Teoria e critica

Il presente

Canone contemporaneo

Il libro in questione

Tremila battute