Informativa sull'utilizzo dei cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Accetto

Raffaele Donnarumma - Orlando, il soprannaturale e la sua lezione

Nel 1988-1989 ( ero al primo anno di università) ho seguito uno dei nume­rosi corsi che Francesco Orlando ha dedicato, nella sua carriera, al so­prannaturale. Ne ho ricordi non so quanto affidabili, ma che solo in par­te collimano con il volume della cui pubblicazione dobbiamo essere grati a Stefano Brugnolo, Luciano Pellegrini e Valentina Studi. Leggendolo, ci ho ritrovato infatti analisi su testi che Orlando aveva spiegato a lezione e che avevamo in programma, da Ariosto a Shakespeare a Kafka, e che da­vano ai suoi corsi il tono, il fascino e l'attrattiva che erano loro propri: Or­lando ci avvicinava al grande canone della letteratura occidentale, e insie­me lo interrogava con categorie che, pur dialogando con quelle della sto­riografia, non coincidevano con esse. Ho trovato, anche, solo accenni ad altri testi che invece ricordavo aver meritato una particolare attenzione...

Documento senza titolo

Scarica l'articolo completo

Articolo completo

Fai clic sull'icona del file a lato per scaricare l'articolo completo in formato Acrobat PDF.

Abbonati alla rivista

Se vuoi abbonarti, o vuoi regalare l'abbonamento alla rivista per un anno, fai clic sul pulsante e sarai reindirizzato sul sito Palumboeditore dove potrai richiedere l'abbonamento.

allegoria79

I sommersi e i salvati è stato a lungo considerato il libro-testamento di Primo Levi. Ibrido di saggistica e narrativa, uscito meno di un anno prima del suicidio del suo autore, è un testo molto citato, spesso in relazione a Se questo è un uomo; meno numerosi sono i casi in cui viene studiato autonomamente. È giunto il momento di rilanciare un’interpretazione complessiva di uno dei libri più importanti del secondo Novecento italiano.

 

Teoria e critica

Il libro in questione

Canone contemporaneo

Tremila battute