Informativa sull'utilizzo dei cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Accetto

Francesca Lorandini - Tirer en plein centre. Lo scandalo di Michel Houellebecq

Michel Houellebecq si è presentato al pubblico come un artista ipersensibile, un parassita, un impostore o un buffone, e negli ultimi anni sta rivendicando pubblicamente in maniera sempre più ferma il suo posizionamento contro quello che lui definisce nuovo progressismo. Questo articolo ripercorre le polemiche scatenate da Houellebecq dalla fine degli anni ’90, e propone una visione d’insieme della sua opera.

Michel Houellebecq has continuously portrayed himself as a hypersensitive artist, a parasite, an impostor or a buffoon, while in the last years has been defending and arguing his position, both publicly and firmly, against what he calls the new progressivism. This paper goes back over the debates of which Houellebecq has been the object since the 1990’s, and proposes an overview of his works.

Acquista il numero di Allegoria 80

Per acquistare l'intero numero della rivista, in formato digitale (PDF), fai clic sul pulsante e sarai reindirizzato sul sito Scuolabook nel quale potrai effettuare l'acquisto.

Per acquistare l'intero numero della rivista, in formato cartaceo, fai clic sul pulsante e sarai reindirizzato sul sito Palumboeditore dal quale potrai effettuare l'acquisto.

Abbonati alla rivista

Se vuoi abbonarti, o vuoi regalare l'abbonamento alla rivista per un anno, fai clic sul pulsante e sarai reindirizzato sul sito Palumboeditore dove potrai richiedere l'abbonamento.

allegoria81

Se l’uomo è l’aristotelico animale sociale, dovremmo aggiungere che è un animale che traduce. Fa sottotitoli a un film perché chi non conosce la lingua che vi si parla possa ascoltarla e capirla. Vende un frigorifero accompagnato da istruzioni in dieci lingue perché chi lo compra possa usarlo bene. Mette accanto a chi fa un viaggio ufficiale all’estero chi possa mediare fra due lingue e fra due mondi. Mette accanto a una poesia un’altra poesia: nella lingua in cui è stata scritta la prima volta, e in quella in cui viene riscritta, costruendo un ponte fragile ma indispensabile. 

(Pietro Cataldi) 

 

Il libro in questione

Teoria e critica

Il Presente

Tremila battute