Informativa sull'utilizzo dei cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Accetto

Riccardo Gasperina Geroni, Alla radice dell’umanesimo politico di Carlo Levi

Nel 1973, impossibilitato a vedere a causa di un distacco di retina che lo co- stringe a letto, Carlo Levi redige le pagine oniriche e immaginifiche di Quaderno a cancelli, il suo ultimo lavoro da poco ripubblicato per Einaudi in una edizione filologicamente più attendibile.1 L’opera, seppur diversa dalla precedente produzione artistica di Levi, è nondimeno attraversata da una forma di ottimismo sempre viva nella sua narrativa, sin dal suo pri- mo romanzo Cristo si è fermato a Eboli (1945), scritto al chiuso di una stanza in piazza Pitti a Firenze, mentre è braccato dai nazisti. In essa gli uomini so- no divisi nelle categorie dei diabetici e degli allergici, la cui genesi riman- da alla condizione fisica dell’autore, invalidato da una forma particolar- mente aggressiva di diabete e dal conseguente e duplice distacco di retina. L’opposizione “diabetici contro allergici” riassume le numerose contrap- posizioni del pensiero di Levi che accompagnano il suo percorso intellet- tuale e artistico sin dagli anni di stesura di Paura della libertà, l’opus primum scritto nel 1939 su una spiaggia della Loira atlantica, dove l’opposizione in questione aveva trovato la sua prima espressione. Per un gobettiano e me- ridionalista, poi giellino, punto di raccordo tra i fuoriusciti parigini e i gruppi locali torinesi...

Acquista il numero di Allegoria 81

Per acquistare l'intero numero della rivista, in formato digitale (PDF), fai clic sul pulsante e sarai reindirizzato sul sito Scuolabook nel quale potrai effettuare l'acquisto.

Per acquistare l'intero numero della rivista, in formato cartaceo, fai clic sul pulsante e sarai reindirizzato sul sito Palumboeditore dal quale potrai effettuare l'acquisto.

Abbonati alla rivista

Se vuoi abbonarti, o vuoi regalare l'abbonamento alla rivista per un anno, fai clic sul pulsante e sarai reindirizzato sul sito Palumboeditore dove potrai richiedere l'abbonamento.


allegoria81

Se l’uomo è l’aristotelico animale sociale, dovremmo aggiungere che è un animale che traduce. Fa sottotitoli a un film perché chi non conosce la lingua che vi si parla possa ascoltarla e capirla. Vende un frigorifero accompagnato da istruzioni in dieci lingue perché chi lo compra possa usarlo bene. Mette accanto a chi fa un viaggio ufficiale all’estero chi possa mediare fra due lingue e fra due mondi. Mette accanto a una poesia un’altra poesia: nella lingua in cui è stata scritta la prima volta, e in quella in cui viene riscritta, costruendo un ponte fragile ma indispensabile. 

(Pietro Cataldi) 

 

Teoria e critica

Il libro in questione

Il Presente

Tremila battute