Informativa sull'utilizzo dei cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Accetto

Indice degli autori

è specialista di Letterature comparate e Storia delle idee. I suoi interessi si concentrano sul risorgere dell’irrazio-nale e del mito nella modernità, in particolare sulla ricezione dell’Antico nel secolo XIX. Pur tenendo il testo al centro dell’analisi, il suo è un approccio transdisciplinare, che mira a studiare i fenomeni letterari mediante gli strumenti della critica letteraria classica unita ai metodi dell’analisi semantica, letteraria e no, della psicologia junghiana e della Storia delle idee. I suoi campi di studio vanno dalla letteratura mistica medievale (Meister Eckhart e Dante) alla letteratura e alla poesia fantastica del tardo romanticismo e dell’estetismo (G.M. Hopkins, 

A. Machen). Studia inoltre il ruolo del pensiero religioso, specialmente di origine veterotestamentaria, nello svi-luppo del pensiero occidentale. È membro, tra le altre, della ESSWE (European Society for the Study of Western Esotericism), della NAVSA (North American Victorian Studies Association) e della Compalit. È attualmente titola-re del settore L-OR/08 presso l’Università degli Studi di Genova, dove insegna Cultura e Letteratura Ebraica in prospettiva comparatistica.

specializes in Comparative Literature and History of Ideas. His main interests lie in the resurgence of irrational and mythical thinking in modern times, with a particular focus on the reception of Antiquity in the nineteenth century. While keeping the text at the core of the analysis, his approach is cross-disciplinary, as his work aims at studying literary phenomena using the tools of classic higher criticism blended with the methods of literary and non-literary semantics, of Jungian psychology, and of the history of ideas. His fields of study range from mystical literature of the Middle-Ages (Meister Eckhart and Dante) to religious and fantastic literature and po-etry of Late Romanticism and Aestheticism (G.M. Hopkins, A. Machen). He also investigates the role of reli-gious thinking, especially of Old Testament origin, in the development of Western thought. He is a member, among others, of ESSWE (European Society for the Study of Western Esotericism), NAVSA (North American Victorian Studies Association), and Compalit. He currently teaches Hebrew culture and literature at Università degli Studi di Genova in a comparative perspective.