allegoriaonline.it

rivista semestrale

anno XXXIII - terza serie

numero 83

gennaio/giugno 2021

Codice etico

«allegoria» è una rivista semestrale internazionale peer reviewed pubblicata da Palumbo Editore. Il seguente codice etico, elaborato a partire dalle indicazioni del Committee on Publication Ethics (COPE), deve essere conosciuto e condiviso dagli autori, dai direttori, dai curatori, dai redattori e dai revisori di «allegoria».

Doveri della casa editrice

La casa editrice segue una strategia di coerenza e trasparenza. Seguendo la propria linea editoriale, seleziona le riviste e dichiara eventuali fonti di finanziamento; promuove inoltre presso la Direzione l’adozione dei più elevati standard editoriali internazionali (in particolare per quanto riguarda le procedure di valutazione, promuovendo l’utilizzo della peer review come metodo principale per la selezione dei contributi e la cura redazionale dei testi) e richiede la pubblicazione di lavori originali e redatti nel rispetto del diritto d’autore.

I rapporti tra la casa editrice e la direzione della rivista sono improntati all’indipendenza. Le decisioni della direzione relative alla pubblicazione degli articoli si fondano su criteri di qualità e scientificità. Il comitato direttivo e la redazione della rivista sono tenuti a rispettare quanto indicato nelle linee guida di COPE.

 

Doveri del comitato direttivo e della redazione

Responsabilità e decisioni sulla pubblicazione

Gli articoli pubblicati da «allegoria» vengono sottoposti a un processo di peer review e di double-blind peer review. La direzione è responsabile del processo di referaggio, della pubblicazione dei testi e garantisce il corretto svolgimento della valutazione. Il direttore responsabile vigila sull’attività della rivista affinché non siano commessi reati di alcun tipo.

Correttezza

La direzione e la redazione valutano i contributi proposti in base al loro contenuto, senza discriminazioni di razza, genere, orientamento sessuale, religione, origine etnica, cittadinanza, orientamento politico degli autori.

Qualità

La direzione e la redazione garantiscono la qualità scientifica dei lavori pubblicati e il rispetto della libertà di espressione e del diritto di replica.

Riservatezza e conservazione dei dati

La direzione e la redazione si impegnano a non fornire informazioni sugli articoli proposti alla rivista, se non agli autori stessi o a soggetti preventivamente autorizzati. La direzione conserva tutti i risultati dei processi di referaggio dei contributi proposti alla rivista.

Divulgazione e trasparenza

I membri della direzione e della redazione non possono usare per le proprie ricerche materiali e contenuti degli articoli proposti alla rivista senza il consenso dell’autore. I contributi dei membri della direzione e della redazione sono sottoposti allo stesso processo di peer review e double-blind peer review

Doveri dei revisori

Contributo alla decisione editoriale

La peer-review è una procedura che aiuta i curatori e la direzione nel processo di valutazione degli articoli proposti alla rivista e può aiutare l’autore a migliorare il proprio contributo. I revisori sono scelti dalla redazione.

Rispetto dei tempi

I revisori si impegnano a rispettare il tempo di 30 giorni previsto per la valutazione di un articolo. Il revisore che non possa effettuare la valutazione dell’articolo nel tempo previsto è tenuto a comunicarlo tempestivamente.

Riservatezza, oggettività, correttezza metodologica e chiarezza

Gli articoli assegnati ai revisori non possono essere divulgati o discussi con altre persone senza esplicita autorizzazione della direzione. I revisori sono tenuti a essere del tutto obiettivi nei loro giudizi, ad argomentare in maniera chiara la loro valutazione, a segnalare eventuali casi di mancata indicazione delle fonti, di affermazioni non veritiere, di plagio o di violazione del diritto d’autore. I revisori sono tenuti a fornire agli autori indicazioni utili al miglioramento del loro lavoro.

Conflitto di interessi e divulgazione

I revisori sono tenuti a rifiutare la valutazione di articoli rispetto ai quali abbiano un conflitto di interessi di qualsiasi tipo. I revisori non possono usare per finalità personali le informazioni riservate o confidenziali ottenute durante il processo di peer-review.

A questo link è possibile consultare la lista dei revisori dei fascicoli della terza serie.

Doveri degli autori

Originalità, indicazione delle fonti e plagio

Gli autori dichiarano di aver composto un lavoro originale in ogni sua parte e di avere indicato in modo esplicito tutte le fonti utilizzate. Il plagio non è consentito in nessuna forma.

Pubblicazioni multiple, ripetitive e/o concorrenti.

Gli autori propongono articoli inediti e che non sono in corso di valutazione presso un’altra rivista. «allegoria» si riserva la possibilità di ripubblicare testi già editi altrove, indicandone con chiarezza la provenienza. Gli articoli pubblicati su «allegoria» possono essere ripubblicati in volume, su altri siti e blog, previa autorizzazione del comitato direttivo.

Autorialità dell’opera

Tutti coloro che hanno partecipato alla stesura dell’articolo vanno indicati come coautori. L’autore che invia il testo alla rivista è tenuto a dichiarare di avere correttamente indicato i nomi di tutti i co-autori, di avere ottenuto la loro approvazione della versione finale dell’articolo e il loro consenso alla pubblicazione.

Conflitto di interessi e divulgazione

Gli autori dichiarano che non sussistono conflitti di interesse che abbiano condizionato i risultati delle loro ricerche o le interpretazioni proposte nel loro contributo. Gli autori sono tenuti a indicare eventuali fonti di finanziamento che abbiano permesso la realizzazione della ricerca presentata e il nome del progetto in cui tale ricerca si inserisce.

Errori negli articoli pubblicati

Gli autori si impegnano a comunicare tempestivamente alla rivista errori e inesattezze presenti negli articoli fornendo contestualmente le informazioni necessarie perché tali errori e inesattezze vengano segnalati.

Sanzioni

Se un membro della direzione o della redazione, un revisore o un autore non rispetta le norme sopra elencate, non potrà più collaborare ad «allegoria». Nel caso in cui si accertasse che un articolo già pubblicato non rispetta le norme sopra elencate, esso verrà rimosso dal sito di «allegoria» e sarà sostituito da una nota che informa che il testo è stato rimosso poiché non rispetta codice etico della rivista.

 

Definizione editoriale

Titolo: allegoria
Sottotitolo: Per uno studio materialistico della letteratura
Periodicità: rivista semestrale
Registrazione: autorizzazione del tribunale di Palermo n. 2, 4 febbraio 1993
ISSN 1122-1887
Creazione: 1989
Editore: Palumbo Editore

Copyright e accesso

Accesso: «allegoria» è pubblicata e distribuita a pagamento da Palumbo Editore. A un anno dalla pubblicazione tutti gli articoli sono liberamente scaricabili sul sito della rivista.

Tasse di pubblicazione: nessuna.
Tasse per la proposta di valutazione dell’articolo: nessuna
Processo di referaggio: peer review (sezioni Il presente, Il libro in questione, Canone contemporaneo, Insegnare letteratura) e double blind peer review (Il Tema, Teoria e critica)
Tempo tra la proposta dell’articolo e la pubblicazione: 6 mesi-1 anno
Embargo: un anno

Sito della rivista

Il sito presenta in libero accesso l’indice completo di ogni numero della terza serie della rivista, i riassunti degli articoli e le schede biobibliografiche degli autori. Dal sito della rivista possono essere scaricati tutti gli articoli dopo un periodo di embargo di un anno dalla loro pubblicazione nella versione cartacea della rivista.