allegoriaonline.it

rivista semestrale

anno XXXIII - terza serie

numero 83

gennaio/giugno 2021

Riccardo Gasperina Geroni – Alla radice dell’umanesimo politico di Carlo Levi

Nel 1973, impossibilitato a vedere a causa di un distacco di retina che lo co- stringe a letto, Carlo Levi redige le pagine oniriche e immaginifiche di Quaderno a cancelli, il suo ultimo lavoro da poco ripubblicato per Einaudi in una edizione filologicamente più attendibile.1 L’opera, seppur diversa dalla precedente produzione artistica di Levi, è nondimeno attraversata da una forma di ottimismo sempre viva nella sua narrativa, sin dal suo pri- mo romanzo Cristo si è fermato a Eboli (1945), scritto al chiuso di una stanza in piazza Pitti a Firenze, mentre è braccato dai nazisti. In essa gli uomini so- no divisi nelle categorie dei diabetici e degli allergici, la cui genesi riman- da alla condizione fisica dell’autore, invalidato da una forma particolar- mente aggressiva di diabete e dal conseguente e duplice distacco di retina. L’opposizione “diabetici contro allergici” riassume le numerose contrap- posizioni del pensiero di Levi che accompagnano il suo percorso intellet- tuale e artistico sin dagli anni di stesura di Paura della libertà, l’opus primum scritto nel 1939 su una spiaggia della Loira atlantica, dove l’opposizione in questione aveva trovato la sua prima espressione. Per un gobettiano e me- ridionalista, poi giellino, punto di raccordo tra i fuoriusciti parigini e i gruppi locali torinesi…


Scarica l'articolo completo

Fai sul pulsante in basso per scaricare l'articolo completo in formato Acrobat PDF.

Articolo completo

Abbonati alla rivista

Se vuoi abbonarti alla rivista o acquistare la versione cartacea fai clic sul pulsante per accedere alla pagina acquisti e abbonamenti.

Acquisti e abbonamenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *