allegoriaonline.it

rivista semestrale

anno XXXIII - terza serie

numero 83

gennaio/giugno 2021

Fredric Jameson – La Cousine Bette e il realismo allegorico (trad. di Marco Gatto e Anna Baldini)

La Cousine Bette, scritta in un periodo in cui lo schema classificatorio della Comédie Humaine non sembrava più adeguato ai propri contenuti, si caratterizza per una prodigiosa espansione della tradizionale “esposizione”. Il finale di quest’ultima, mettendo in scena un desiderio gratificato e uno frustrato, suggerisce l’unità tematica dell’opera: mentre Bette incarna la frustrazione, la negatività, lo stesso desiderio di morte – una linea tematica che viene distribuita anche tra altri personaggi femminili –, Hulot esprime la forza dell’Eros.

La simmetria degli istinti richiede un terzo personaggio, Madame Hulot, che funziona come coscienza o Io, ed è da questo polo che derivano il sentimentalismo e l’ideologia politica di Balzac. Balzac ci mostra il processo attraverso il quale i personaggi si trasformano in allegorie, e riesce a registrare questo sistema istintuale grazie alla natura preindividualistica della sua opera.

Scarica l'articolo completo

Fai sul pulsante in basso per scaricare l'articolo completo in formato Acrobat PDF.

Articolo completo

Abbonati alla rivista

Se vuoi abbonarti alla rivista o acquistare la versione cartacea fai clic sul pulsante per accedere alla pagina acquisti e abbonamenti.

Acquisti e abbonamenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *