allegoriaonline.it

rivista semestrale

anno XXXIII - terza serie

numero 83

gennaio/giugno 2021

Olivia Santovetti – Lettura, scrittura e autoriflessione nel ciclo de L’amica geniale di Elena Ferrante

Oggetto del mio intervento è la dimensione autoriflessiva dei romanzi del ciclo napoletano, da L’amica geniale (2011) a Storia della bambina perduta (2014). Alla componente autoriflessiva dell’opera della Ferrante ha fatto cenno Joshua Rothman in un articolo del marzo 2015 su «The New Yorker» (la rivista che ha sancito la fama internazionale di Elena Ferrante con la recensione di James Wood del 21 gennaio del 2013). L’accostamento tra Elena Ferrante e Karl Ove Kanusgaard, definiti i due fenomeni letterari del momento («titanic novelists of the current literary moment»), porta Rothman a sottolineare tanto i loro mondi antagonisti (deliberatamente e umoristicamente stereotipati, nelle opposizioni tra Nord-Sud, maschile-femminile, neve-sole, aringa-prosciutto) quanto i tratti in comune

{loadmodule mod_custom,Scarica73}

Scarica l'articolo completo

Fai sul pulsante in basso per scaricare l'articolo completo in formato Acrobat PDF.

Articolo completo

Abbonati alla rivista

Se vuoi abbonarti alla rivista o acquistare la versione cartacea fai clic sul pulsante per accedere alla pagina acquisti e abbonamenti.

Acquisti e abbonamenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *