allegoriaonline.it

rivista semestrale

anno XXXIII - terza serie

numero 83

gennaio/giugno 2021

Raffaele Donnarumma – Walter Siti, Troppi paradisi

C’è chi ne dubita, ma io credo che Siti sia uno dei maggiori romanzieri contemporanei. Gli si imputano eccesso di intellettualismo, egocentrismo, qualche incertezza nella costruzione narrativa; e si dimentica che il romanzo di impostazione saggistica è oggi una delle forme più necessarie, che l’idolatria di sé, giocata come la gioca Siti, è una figura della contemporaneità, che narrare “al tempo della fine dell’esperienza” significa obbligatoriamente barare. Siti, si dice, sarebbe danneggiato dalla sua intelligenza e dal suo essere professore. E invece, lasciato da parte il mito del narratore spontaneo, che produce racconti come respira, Siti spende il proprio ruolo intellettuale senza veli ipocriti (al contrario di molti suoi colleghi che si improvvisano romanzieri, e riescono tanto più professorali quanto più cercano di nascondere il loro peccato di origine); anzi, rincarando la dose.

Scarica l'articolo completo

Fai sul pulsante in basso per scaricare l'articolo completo in formato Acrobat PDF.

Articolo completo

Abbonati alla rivista

Se vuoi abbonarti alla rivista o acquistare la versione cartacea fai clic sul pulsante per accedere alla pagina acquisti e abbonamenti.

Acquisti e abbonamenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *