Informativa sull'utilizzo dei cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Accetto

Belpoliti, Mengoni, Scaffai, Scarpa - “I sommersi e i salvati” di Primo Levi.

I sommersi e i salvati è stato a lungo considerato il libro-testamento di Primo Levi. Ibrido di saggistica e narrativa, uscito meno di un anno prima del suicidio del suo autore, è un testo molto citato, spesso in relazione a Se questo è un uomo; meno numerosi sono i casi in cui viene studiato autonomamente.

È giunto il momento di rilanciare un’interpretazione complessiva di uno dei libri più importanti del secondo Novecento italiano. 

Leggi tutto

Francesco Pontuale, Romanzo oppure serie televisiva. 4 3 2 1 di Paul Auster, storia americana e crisi della letteratura

Prendendo come punto di partenza 4 3 2 1 di Paul Auster e la sua rappresentazione della storia americana degli anni Cinquanta e Sessanta, il saggio sostiene che tale rappresentazione, nel romanzo di Auster, così come in altri romanzi pubblicati nel nuovo millennio negli USA, funzioni come una serie televisiva. A quasi cent’anni di distanza dagli anni Venti del Novecento, quando il romanzo rivendicava la sua preminenza all’interno del sapere umanistico, l’odierna contaminazione romanzo/serie TV costituisce un cruciale punto di crisi del romanzo all’interno della più generale crisi della letteratura.

Leggi tutto

Pierluigi Pellini, Mutazione coatta? Storicizzare la letteratura contemporanea

È un topos critico, e spesso un’excusatio non petita di chi studia quel che i francesi chiamano l’extrême contemporain: storicizzare il presente è impossibile; inevitabile la presbiopia di chi vede la singolarità contingente vicina (per affinità di poetica, o perfino di gruppo) e perde il senso di un insieme i cui contorni risultano inevitabilmente sfocati.

Leggi tutto

allegoria79

I sommersi e i salvati è stato a lungo considerato il libro-testamento di Primo Levi. Ibrido di saggistica e narrativa, uscito meno di un anno prima del suicidio del suo autore, è un testo molto citato, spesso in relazione a Se questo è un uomo; meno numerosi sono i casi in cui viene studiato autonomamente. È giunto il momento di rilanciare un’interpretazione complessiva di uno dei libri più importanti del secondo Novecento italiano.

 

Teoria e critica

Il libro in questione

Canone contemporaneo

Tremila battute